Nucleare

Linea di indirizzo sul nucleare

nuc_smallIl Consiglio Comunale, in data 28 novembre u.s., ha deliberato, tra l'altro, il proprio indirizzo in tema di energia nucleare. In particolare, la maggioranza del Consiglio, aderendo ad una proposta avanzata da Legambiente a tutti i Comuni italiani, ha votato per Tocco "Comune denuclearizzato" a salvaguardia di un territorio oramai orientato verso un utilizzo sempre crescente delle energie rinnovabili. Come molti già sapranno, il nostro paese attualmente produce più energia (mediante l'eolico) di quanto ne venga effettivamente consumata e si sta valutando la possibilità di incrementare ulteriormente la produzione ricorrendo anche ad altre fonti rinnovabili. La scelta del Consiglio, tuttavia, sta ad indicare un indirizzo dettato non da un rifiuto a priori dell'energia nucleare come possibile fonte energetica alternativa alle attuali ma dalla consapevolezza degli elevati fattori di rischio ad essa connessi. Basti pensare al possibile verificarsi di incidenti, al problema delle stoccaggio delle scorie radioattive, al livello delle scorte di uranio effettivamente disponibili, ai costi reali da sostenere (ai quali contribuiscono, ad esempio, le spese militari di vigilanza contro attacchi terroristici, le spese di smantellamento, ecc).
La materia, in ogni caso, risulta complessa sotto il profilo tecnico e di estrema rilevanza dal punto di vista socio-economico considerato l'attuale scenario mondiale.
Sull'argomento verranno effettuati ulteriori approfondimenti che troverete nella sezione dedicata alle risorse energetiche in modo che ciascuno di noi possa formarsi un'opinione basata non sul "sentito dire" ma su una conoscenza concreta e dettagliata della materia. Cominciamo con la pubblicazione di un sintetico dossier informativo sull'energia nucleare (clicca qui per scaricarlo - 205kb circa).