Itinerari

Da Tocco a Monte Rotondo

 

Morrone
Monte Rotondo (alt. 1.731 m slm)

Partenza: Tocco Casauria (PE)
Dislivello: 1271 m
Tempo di salita: 5 ore
Segnaletica: giallorossa
Ritorno: stesso percorso
Caratteristiche: riserva naturale - parco

Lunga escursione in una delle zone più selvagge del Morrone. Itinerario dai panorami suggestivi immerso nel verde di faggeti secolari.

Da Tocco da Casauria (PE uscita autostradale A25) si seguono le indicazioni per gli impianti sportivi e per la Fonte dell'acqua di Mezzanotte. Percorsi circa 7 chilometri dal bivio, l'asfaltata finisce e diventa sterrata percorribile in auto. Dopo duecento metri, si tralascia una sterratina che parte a sinistra e si continua diritti per altri 250 metri arrivando ad un bivio più evidente. Qui si gira a sinistra (segno giallorosso) salendo per la sterrata. Percorsi 400 metri e dopo un tornante si incontra la fonte di acqua sulfurea (casotto in pietra vagamente somigliante ad un bunker).

Qui si parcheggia l'auto (460 metri di quota) e qui inizia il nostro sentiero (ben segnalo in giallorosso) che sale incrociando più volle la sterrata. Sul sentiero che sale rapidamente si attraversa una vasta zona con una vegetazione tipica mente mediterraneo toccando Fonte Luigi (640 m). Proseguendo con larghi tornanti, si risale un'arca rimboschita a pino dalla Forestale, quindi si perviene sull'ampia dorsale di Monte della Grotta (1084 m), ove si aprono numerosi panorami anche sulle suggestive Gole di Popoli. Proseguendo sul sentiero si entra nel fitto di un bosco e, in seguito, attraversata una radura, si entra in una bella faggeta, a mezzacosta, sulle Gole di Popoli. Successivamente, per prati, giunge alla Portella di Schiena d'Asino (1293 m). Il sentiero, sempre segnato, si inerpica sino all'ampia e lunga dorsale di Schiena d'Asino che si percorre sino alla vena di Monte Rotondo (1731 m).